Ci troviamo nell’Altipiano del Tesino a circa 900 metri d’altezza, immersi nello splendido scenario della catena montuosa del Lagorai. Questo caratteristico altopiano comprende i paesi di Cinte, Pieve e Castello Tesino e si sviluppa nella  parte orientale del Trentino, nell’area meridionale delle Dolomiti  e comprende parte della catena del Lagorai e il Massiccio di Cima D’Asta (2847 m s.l.m.).

I terreni aziendali sono posti ad un’altitudine media di 1.100 metri d’altezza; la scelta di queste altitudini è dettata dalla volontà di sfruttare al meglio le potenzialità della montagna come ad esempio la presenza di acqua povera di sali e carbonati, il clima fresco, le forti escursioni termiche e l’elevata biodiversità presente. Questi fattori, insieme ad un accurato lavoro di gestione agronomica, concorrono alla creazione di prodotti d’alta qualità.

Coltiviamo fragole in fuori suolo, lamponi e more in coltura protetta, mirtilli e ribes nero in pieno campo, seguendo il disciplinare di produzione integrata utilizzando metodi colturali biologici, biotecnici e chimici, che in modo coordinato ci permettono di gestire al meglio le colture.

La raccolta delle fragole va da maggio a novembre, il lampone nei mesi di luglio ed agosto; quella delle more inizia a fine agosto e termina a novembre, per i mirtilli si inizia a seconda della varietà, a metà giugno fino a fine agosto, mentre la raccolta del ribes si concentra principalmente nel mese di luglio.

La parte di terreni aziendali dedicata alla coltivazione delle piante officinali si trova nel comune di Cinte Tesino, accanto ad un vecchio maso della famiglia di Francesco, risalente ai primi anni dell’800. Come le altre colture, anche queste sono circondate dal bosco, fatto che ci permette di assicurare la massima qualità delle materie prime da dedicare ai trasformati e alla cosmesi.